Filippo Venturi | Photography

Happiness is real only when shared.

Nessun uomo è un’isola

with 4 comments

Nessun uomo è un'isola (foto 1)

Nessun uomo è un’isola (foto 1)

Nessun uomo è un'isola (foto 2)

Nessun uomo è un’isola (foto 2)

Nessun uomo è un'isola (foto 3)

Nessun uomo è un’isola (foto 3)

Nessun uomo è un'isola (foto 4)

Nessun uomo è un’isola (foto 4)

Nessun uomo è un'isola (foto 5)

Nessun uomo è un’isola (foto 5)

Nessun uomo è un'isola (foto 6)

Nessun uomo è un’isola (foto 6)

Nessun uomo è un'isola (foto 7)

Nessun uomo è un’isola (foto 7)

Nessun uomo è un'isola (foto 8)

Nessun uomo è un’isola (foto 8)

Nessun uomo è un'isola (foto 9)

Nessun uomo è un’isola (foto 9)

Nessun uomo è un'isola (foto 10)

Nessun uomo è un’isola (foto 10)

Nessun uomo è un'isola (foto 11)

Nessun uomo è un’isola (foto 11)

___

Mini-progetto realizzato nella mattinata di sabato 10 aprile 2010, fra le 9 e le 11, al mercato coperto di Cesena, in occasione di un workshop con Giancarlo Torresani presso il GF93.

Partito all’avventura, senza idee già in mente, ho ripensato alla poesia di John Donne quando ho visualizzato la foto n. 3

Celeberrimi sono i suoi versi di Nessun uomo è un’isola contenuti in Meditation XVII e citati da Ernest Hemingway in Per chi suona la campana e da Nick Hornby in Un ragazzo (About a boy). “Nessun uomo è un’isola” è anche il titolo di uno dei migliori libri, del 1955, di Thomas Merton, lo scrittore religioso statunitense autore di oltre sessanta opere importanti. (Wikipedia)

(A sua volta, la canzone For whom the bell tolls dei Metallica, si ispira al romanzo di Hemingway)

Questa è la poesia intera di John Donne:

Nessun uomo è un’isola,
completo in sé stesso;
ogni uomo è un pezzo del continente,
una parte del tutto.
Se anche solo una zolla
venisse lavata via dal mare,
l’Europa ne sarebbe diminuita,
come se le mancasse un promontorio,
come se venisse a mancare
una dimora di amici tuoi,
o la tua stessa casa.
La morte di qualsiasi uomo mi sminuisce,
perché io sono parte dell’umanità.
E dunque non chiedere mai
per chi suona la campana:
suona per te.

___

No man is an island,
entire of itself;
every man is a piece of the continent,
a part of the main;
if a clod be washed away by the sea,
Europe is the less,
as well as if a promontory were,
as well as if a manor of thy friends
or of thine own were;
any man’s death diminishes me,
because I am involved in mankind;
and therefore never send to know
for whom the bell tolls;
it tolls for thee.

___

Written by filippo

maggio 27, 2010 a 3:34 pm

Pubblicato su Fotografie, Libri

4 Risposte

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. [...] le foto esposte vi sarà anche la mia serie “Nessun uomo è un’isola” GF93 – Gruppo Fotografico 93 – Mostra fotografica "Visibile Invisibile" a [...]

  2. [...] le foto esposte vi sarà anche la mia serie “Nessun uomo è un’isola“. GF93 – Mostra fotografica "Visibile Invisibile" a [...]

  3. bel progetto ma…
    “Partito all’avventura, senza idee già in mente”
    a questo non ci crede nessuno

    Paolo

    settembre 19, 2010 at 8:33 am

  4. Come dicevo nel post, solo dopo aver fatto la foto n. 3 mi è venuta in mente la poesia :)

    bfox

    settembre 19, 2010 at 8:42 am


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...